Stampa
Categoria principale: Dalle sezioni
Categoria: Sezione di Milano
Visite: 2010

VolMi Sanità 9.12.2020(FILE PDF

Contro la sanità del profitto e della macelleria sociale

Per un servizio sanitario gratuito e curativo a disposizione delle masse

Il covid ha fatto già in Lombardia 23.000 morti (4.000 in più dell’intera Germania), lasciando decine di migliaia di contagiati e tragedie inenarrabili. Questa ecatombe non è figlia del covid, che pure è letale; bensì del modello sanitario lombardo. Questo modello è stato edificato per mano di un triumvirato (composto da banche-assicurazioni-immobiliari) e concepito e diretto da radicate congreghe politico-affaristiche.

Di questo disastro, di tutti i morti, dei mezzi vivi, delle menti e cuori spezzati deve rispondere la masnada di decisori governativi, costruttori, governatorati regionali, direzioni mediche, e quant’altri, pubblici e privati, portano la responsabilità di avere costruito, per soldi, questa trappola contrabbandata come “eccellenza sanitaria”!

È chiaro che bisogna disfarci del sistema sanitario esistente e crearne al suo posto uno nuovo che serva a proteggere realmente la salute della gente. Ma per fare questo non basta il processo ai responsabili della catastrofe né il richiamo alla “medicina di base” perché il problema è più grosso. Non si tratta di semplici disfunzioni del sistema ma di logica di classe, del suo normale funzionamento. Ed è questa logica che bisogna capovolgere.